Meglio iniziare con il Forex Trading o con il Trading CFD?
News

Meglio iniziare con il Forex Trading o con il Trading CFD?

Innanzitutto, sapete già che il Forex Trading è il mercato del cambio valuta mentre il CFD si riferisce a dei contratti che nascono fra investitore e broker.

Oggi vi spieghiamo in primis come iniziare con il Forex Trading.
Quindi, diamo uno sguardo alla parte che ci interessa di più, come fare la prima negoziazione.

Prima però di fare la tua prima negoziazione devi seguire alcuni passaggi.

Scegliere una coppia di valute

Quando si negozia sul forex sta negoziando il valore di una valuta con un’altra.

In semplici parole, acquisti sempre una valute mentre ne vendi un’altra allo stesso tempo. Per questo le valute vengono scambiate in coppia. La maggior parte degli investitori inizia scambiando le coppie di valute più comunemente offerte, ma si possono scambiare qualsiasi coppia di valute che abbiamo a disposizione fintato che hai abbastanza soldi nel proprio account. Nel nostro articolo faremo esempi con la coppia più popolare EUR/USD (Euro/Dollaro Americano).

Analizzare il mercato

La ricerca e l’analisi sono fondamentali per le proprie negoziazioni. Senza questi, si opera sulle emozioni, cosa da non fare, perché la maggior parte delle volte finisce male. Quando si inizia a fare una ricerca, si trovano una serie di risorse forex.

Mentre si ricerca una particolare coppia di valute, si trovano preziose risorse che si distinguono dal resto. Si devono guardare sempre i grafici attuali e quelli storici, monitorare le notizie economiche, controllare gli indicatori ed eseguire altre analisi tecniche e fondamentale.

Leggere i prezzi

Vedrai due prezzi mostrati per le coppie di valute, per esempio, la coppia EUR/USD:

  • il primo prezzo è quello con il quale è possibile vendere la coppia di valute,
  • il secondo è il prezzo al quale è possibile acquistare la coppia valute.
  • La differenza di questi due prezzi si chiama spread. Questo è l’importo che un broker addebita per fare la negoziazione.

Scegliere la posizione

Se hai negoziato azioni, obbligazioni o altri prodotti finanziari, sai che di solito puoi speculare solo su una direzione del mercato: In aumento.

Il trading Forex è un po diverso. Per questo si sta acquistando una valuta, mentre ne vendi un’altra contemporaneamente, e puoi negoziare sui movimenti su e giù del mercato.

Con una posizione di acquisto si ritiene che il valore della valuta di base aumenterà rispetto alla valuta di quotazione, in questo caso EUR/USD, si ritiene che il prezzo dell’euro aumenti rispetto il dollaro.

In semplicissime parole si pensa che l’euro si in aumento e che il dollaro diminuisca.
Con una posizione di vendita, si ritiene che il valore della valuta di base diminuirà rispetto alla valuta di quotazione.

Se vendi EUR/USD, si pensa che il prezzo dell’euro diminuirà rispetto il dollaro.

Ecco come funziona il CFD e le sue caratteristiche

Altri investitori invece preferiscono il Trading CFD.

I CFD vengono scelti dagli investitori o trader, che siano esperti o principianti, per le sue caratteristiche uniche e per i suoi molti vantaggi.

Partiamo con la leva finanziaria

La leva finanziaria è una caratteristica che contraddistingue i CFD e uno dei maggiori vantaggi del trading CFD.

Con la leva finanziaria, puoi aprire una posizione di negoziazione più ampia nel mercato rispetto a quello che potreste comprare tradizionalmente con il denaro che hai avete a propria disposizione sull’account di trading, ed è noto come margine.

Facciamo un esempio per comprendere meglio, voi siete dei trader individuali, che sono residenti all’interno dell’Unione Europea la leva offerta da tutti i broker con licenza CySEC (UE) e della CONSOB, sono obbligati ad offrire una leva finanziaria con dei limiti che varia a seconda dello strumento finanziario che si è scelto di negoziare.

Se state negoziando con una leva 1:20 questo vuol dire che per ogni 1€ che avete sul vostro conto, potete scambiare 20€ per esempio in oro.

Quindi se volete aprire una posizione equivalente di un’oncia d’oro, del valore di 1500€, avrai bisogno di un margine di 300€ sul tuo account. Questo significa che, con un deposito basso, potrete comunque trarre profitti (ma anche perdite) che si possono realizzare negli investimenti classici.

Meglio uno scambio lungo o uno corto per i CFD?

Nell’investimento tradizionale si hanno profitti solo se il prezzo dello strumento finanziario aumenta di prezzo. Se si dovesse verificare un crollo del mercato o lo strumento ha un calo di prezzo, l’impatto sull’investimento è negativo.

Nel trading CFD invece, permette di poter negoziare sia in long che short, cosa significa, che potrete avere i vostri profitti sia che il mercati siano in aumento che in diminuzione.

Quando si sceglie di negoziare in long, un trader ritiene dopo attente analisi che il valore dell’asset in futuro aumenterà.

Quindi aprirà una posizione di acquisto, se la previsione è esatta il trader avrà il suo profitto. Così anche quando il trader prevede che il prezzo futuro sia in calo andrà ad aprire una posizione di vendita, anche qui se la previsione è esatta il trader otterrà il suo profitto.

Viceversa se le previsioni non sono esatte si avrà una perdita.

Ampia gamma di mercati CFD

I CFD sono un prodotto derivato di altre attività, i CFD quindi rappresentano qualsiasi mercato. Infatti la maggior parte dei broker, permette ai trader di scegliere tra vari mercati economici globali.

Puoi operare con Azioni, indici di borsa, materie prime, criptovalute, ETF, Forex, obbligazioni e molto altro. Potrete così diversificare i vostri portafogli di investimento.

Costi di negoziazione

Il costo del trading CFD ha costi inferiori rispetto alle forme tradizionali di investimento.

I CFD non hanno commissioni di apertura e chiusura. Invece, la maggior parte dei broker CFD guadagna dallo “ spread” che è la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di uno strumento finanziario. Possono essere fissi o variabili questo dipende dal tuo broker o dallo strumento prescelto.